Manifesto editoriale bozza prima
Vorrei fare una doverosa precisazione, per E-mail è uscito un concetto al quale non avevo mai pensato, ovviamente ci sono regole legali e di educazione da rispettare, quindi mi riservo come espresso in altre parti il diritto di eliminare contenuti che siano illegali o offensivi, questo non comporta sicuramente limitazioni da parte mia sulla libertà personale, ritengo la libertà troppo importante per vincolarla, sempre tenendo presente il buon uso della stessa.
Chiunque è libero di entrare, mantenere il proprio anonimato(se non viola leggi altrimenti tramite organi preposti è possibile risalire nella maggior parte delle condizioni a chi scrive) non farò mai gesti se non causa forza maggiore tecnica, sociale o legale che limiti alcuna usabilità del sito.
Persone a me sconosciute possono registrarsi senza dati personali, o possono scrivere in pieno anonimato, oppure immettere ogni sorta di dato, si rammenta che molta gente cerca su internet dati per scopi loschi quindi attenzione a quali dati immettete.
Personalmente come molti sanno ho la mia mail e ben altri dati personali...
Fin che deciderete di venire rispettando basilari regole di comportamento sarete tutti ben accetti, personalmente ritengo che comportamenti infantili siano dannosi a chi li tiene e non ad altri in quanto verrà considerata persona inaffidabile da molti in quanto molti leggono il forum.
Questa sezione verrà sicuramente espansa
Colgo ora l'occasione per rimarcare la buana disposizione ad accettare in questa o appositamente creata sezione rubriche, foto o altre forme di espressione capaci di far conoscere le persone, farne capire la reale indole, di persone espansive o timide, non bevitori o super drink!
Ho imparato negli anni che molte persone sottovalutate hanno moltissimo di buono da far conoscere e di tante persone delle quali pensiamo di sapere tutto ci rendiamo a volte conto che tanto non sappiamo. Quindi aiutatemi, se avete un attimo, come chi mi conosce sicuramente sà, il primo scopo del sito è quello di ricordare, immagini, attimi, amici, feste, eccessi...
Ma soprattutto gli amici, gli amori...
Nel perseguire tali scopi ho potuto imparare molte cose tra le più importanti che a volte il cammino è più importante del fine, in quanto ci rendiamo conto della nostra umanità, dei limiti e di quelle facoltà a volte così scontate da essere, a torto, scordate.
Continuerò in un'altra sezione più consona per dire ciò che penso su quanto possiamo fare per noi aiutando gli altri, per ora dico solo che l'Uomo è divenuto il miglior cacciatore perchè ha cominciato a comunicare meglio degli altri animali.
Le nazioni più "evolute" hanno creato più distruzione perchè meglio si sono scambiati messaggi, sempre più efficaci.
Diveniamo semplicemente più comunicativi, scordiamo qualche istante al giorno il fine, pensiamo a come siamo bravi nel migliorare un qualcosa, magari una piccola soddisfazione per vivere meglio, magari una creazione bella degna del maggiore dei riconoscimenti o solo una "giusta" parola ad una persona triste... Un domani, magari solo domani ci ritroveremo le tasche piene, magari il cellulare pieno di numeri di amici...
Chissà magari in un mondo migliore...
Non vuole essere retorica, solo la punta di quell'iceberg dei miei pensieri di un'osservazione su certi fenomeni che si sviluppano da qualche anno che mi danno un briciolo di speranza che mi fa pensare POSITIVo positivo perchè dopo tanti anni di penso a me o faccio finta di pensare agli altri ho notato un penso a noi...
Chiudendo ringrazio quelle persone alle quali probabilmente debbo la condizione mentale per capire le cose che grossolanamente e confusamente ho cercato di sintetizzare.
Roberto